Sì, basterà fornire i nomi delle finanziarie interessate e, se in possesso, di ulteriori dettaglii.  Sarà, successivamente, premura del nostro studio legale interno recuperare tutta la documentazione contrattuale, avvalendosi dell’ex art. 119, comma 4, TUB. Una volta ricevuti, i contratti saranno analizzati dai nostri esperti di diritto bancario al fine di individuare le spese da recuperare ed eventuali anomalie contrattuali da contestare, compreso il controllo dei tassi d’interesse applicati.

Ricorda! A causa dei limiti imposti dalla prescrizione, è possibile effettuare una valutazione su tutti i contratti estinti anticipatamente negli ultimi 10 anni.

Sì, il principio fondamentale su cui si basa il rimborso è proprio la chiusura anticipata del finanziamento, indipendentemente dalla modalità d’estinzione.

Nonostante questo, inizialmente le finanziarie si oppongono alle richieste di rimborso ecco perché la maggior parte delle agenzie “simili” alla nostra, rinuncia a trattare questo tipo di pratiche o falliscono nel tentativo.

Sdebitiamoci vanta numerose vittorie, per la precisione il 100% dei ricorsi presentati all’Arbitro Bancario Finanziario, come quella riportata di seguito, verificabile anche dal sito: https://www.arbitrobancariofinanziario.it

Non affidarti al primo che capita, scegli la qualità e la competenza! Scegli Sdebitiamoci!

La vera domanda dovrebbe essere: perché non sceglierci!? Persino la Regione Lombardia e la Regione Veneto hanno scelto proprio noi per stringere una convenzione, congratulandosi per le competenze e la qualità del servizio offerto!

Sdebitiamoci è l’agenzia leader in Italia per il recupero dei rimborsi! L’assistenza è garantita su tutto il territorio, da nord a sud, isole comprese!

Tra i numerosi punti di forza della nostra realtà, spiccano senz’altro:

– L’esperienza e competenza del nostro studio legale interno che da anni si occupa esclusivamente delle nostre pratiche ed è all’avanguardia in campo di diritto bancario, muovendo contestazioni che contribuiscono all’evolversi delle sentenze in favore del consumatore.

– L’efficienza e la preparazione dei consulenti dedicati che si prestano al servizio clienti, sempre reperibili telefonicamente, su Facebook, su WhatsApp o via mail, da lunedì a venerdì dalle ore 10.00 alle ore 19.00, su richiesta anche il sabato dalle 10.00 alle 15.00. Disponibili, inoltre, a ricevere i clienti previo appuntamento in ufficio. Da sempre è stata esclusa l’eventualità di appoggiarsi a sterili call-centre, dislocati sul territorio, impossibilitati a fornire l’adeguata consulenza.

– La gestione della pratica, infatti per ogni fase del rimborso (dalla consulenza, alla richiesta contratti, all’analisi attenta della documentazione, al reclamo, ad eventuali ricorsi presso l’Arbitro Bancario Finanziario, procedure di mediazione, causa legale ed infine, sino al conseguente pagamento del rimborso), il cliente gode di assistenza legale completamente gratuita. Tutti i costi per la procedura di rimborso vengono, per l’appunto, sostenuti interamente da Sdebitiamoci, permettendo davvero a chiunque l’apertura della pratica.

– La tenacia con cui Sdebitiamoci non rinunci mai al giusto compenso spettante al cliente. Infatti, come sopra menzionati, si avvale di qualsiasi organo competente al fine di far ottenere il massimo rimborso dovuto.

Di seguito, riportiamo una sentenza dell’Arbitro Bancario Finanziario che ha accolto il ricorso n° 1566607 presentato per la nostra cliente Simonetta, la quale precedentemente aveva affidato la pratica ad un’altra società. Una volta ottenuto il rimborso assicurativo di 115,08 € e vedendosi negata il ristoro delle commissioni, non convinta che la cifra fosse adeguata, decise di contattare Sdebitiamoci, chiedendo un ulteriore controllo. Il nostro Team le diede ragione perché, a conti fatti, mancavano all’appello altri 785,96 €!

Il rimborso spetta a tutte quelle persone che estinguono anticipatamente una cessione del quinto o delegazione di pagamento. L’estinzione può avvenire tramite le seguenti modalità:

  • Rinnovo di cessione o delega ovvero quando si procede a richiedere un nuovo finanziamento ed estinguere quello in essere.
  • TFR ovvero il trattamento di fine rapporto viene trattenuto dalla banca o dalla finanziaria con la quale si ha aperto il finanziamento. Questo accade quando il lavoratore va in pensione, cambia azienda, oppure purtroppo, perde il posto di lavoro, in questi casi il TFR può saldare completamente o solo parzialmente la cessione, in entrambi i casi il rimborso è possibile.

Fonte Banca D’Italia sentenza Abf n. 441223/20

Il Collegio accoglie parzialmente il ricorso e dispone che l’intermediario corrisponda alla parte ricorrente la somma di € 1.828,60, al netto di quanto eventualmente già versato, oltre interessi legali dal reclamo al saldo. Il Collegio dispone inoltre…

Fonte Banca D’Italia sentenza Abf n. 854276/20

Il Collegio – in parziale accoglimento del ricorso – dichiara l’intermediario tenuto in favore della parte ricorrente alla restituzione dell’importo complessivo di euro 1.538,90 (millecinquecentotrentotto/90), oltre interessi legali dalla data del reclamo. Dispone, inoltre…

Questi rimborsi sono stati vinti da Sdebitiamoci S.R.L.

  • Mezzi propri

Certamente si! Tutti gli eredi accentando l’eredità hanno la possibilità di richiedere il rimborso.

Spesso le finanziarie declinano questo tipo di richieste, mentre, Sdebitiamoci SRL è una delle poche società che ricorre a tutti gli strumenti necessari per l’ottenimento del rimborso.

Fonte Banca D’Italia mediazione INMEDIAR pratica N. 312/2020

Per maggiori informazioni contattare direttamente Sdebitiamoci SRL al numero 0223164466

Il pagamento del rimborso avviene tramite le seguenti modalità:

  • Attraverso bonifico bancario
  • Tramite assegno circolare intestato al cliente

Assolutamente sì, vale sempre la pena richiedere i rimborsi e far valere il proprio diritto alla restituzione delle spese non godute, pagate tutte in anticipo sulla cessione del quinto. Come prevede il TESTO UNICO BANCARIO, in caso di estinzione anticipata del finanziamento “… il consumatore ha diritto a una riduzione del costo totale del credito, pari all’importo degli interessi e dei costi dovuti per la vita residua del contratto” (https://www.bancaditalia.it/compiti/vigilanza/intermediari/Testo-Unico-Bancario.pdf).

Con Sdebitiamoci non dovrai anticipare alcun costo ed, in caso negativo, non dovrai riconoscere alcun compenso!

Inoltre, le somme soggette a rimborso variano molto. Con Sdebitiamoci potrai ottenere il 100% delle spese che ti spettano, e in moltissimi casi, anche se sei già stato seguito da altre agenzie.

Per il principio del “tacito assenso”. La banca o la finanziaria non ha nessun obbligo di restituzione automatica delle spese oggetto di rimborso. Solamente se il Cliente decide di avviare la richiesta in maniera esplicita ed accurata, affidandosi a un esperto in diritto bancario, potrà riottenere il rimborso spettante.

Il cliente che, entro dieci anni dall’estinzione del contratto di cessione, non ha richiesto il suo rimborso, ne perde il diritto.

Tutti gli oneri inseriti sul contratto di cessione sono a carico del cliente; in questo modo la banca o la finanziaria avrà un maggiore guadagno. Da molti anni Sdebitiamoci fa sì che le tasche delle finanziarie si svuotino a favore dei clienti!

Il rimborso riguarda tutti i costi a carico del cliente! Tra questi le spese accessorie, le commissioni bancarie, le commissioni finanziarie, le spese di istruttoria, i costi assicurativi, ecc…

Grazie a una recente sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione europea (Sentenza Lexitor 11 settembre 2019 – Causa C-383/18) è stato stabilito che “… il consumatore, in caso di adempimento anticipato degli obblighi che gli derivano dal contratto di credito, ha diritto a una riduzione del costo totale del credito, compresi i costi il cui importo non dipende dalla durata del contratto di credito in questione”. Il rimborso sulla cessione del quinto “… include tutti i costi posti a carico del consumatore”.

Sdebitiamoci farà valere il tuo diritto al rimborso e ti farà ottenere tutto ciò che ti spetta!

Assolutamente sì. Anche se la finanziaria o la banca con cui avevi sottoscritto il contratto di cessione, ad oggi è fallita o sta per fallire, con Sdebitiamoci potrai richiedere il tuo rimborso.

L’esperienza approfondita nell’ambito bancario- finanziario e la nostra capacità di essere sempre aggiornati, ci permettono di conoscere le molteplici acquisizioni che avvengono tra banche e finanziarie.

Possiamo comunque recuperare il tuo contratto e richiedere il rimborso!

Assolutamente no.

Per aprire una pratica di rimborso con Sdebitiamoci il cliente non deve corrispondere alcun costo iniziale o contribuire alle spese, sostenute in corso di lavorazione.

Se ad esempio, una finanziaria o banca dovesse richiedere un pagamento per recuperare la documentazione relativa al suo finanziamento, Sdebitiamoci se ne farebbe carico senza richiedere indietro nulla, indipendentemente dall’esito finale della pratica.

Ovviamente ciò resta valido anche se dovessimo affrontare delle spese per una eventuale mediazione, per promuovere il ricorso all’Arbitro Bancario Finanziario o addirittura per una causa: il cliente non dovrà mai rimborsare nulla, resterà tutto a nostro carico.

Possiamo assicurare che tutti possono avvalersi dell’assistenza di Sdebitiamoci, senza dover sostenere costi.

In questo caso non ci sono conseguenze per il cliente.

Se per qualsiasi motivazione o clausola presente sul contratto, a seguito del controllo dei nostri esperti, non dovesse sussistere alcun rimborso da recuperare, il cliente non deve pagare nulla per il lavoro svolto da Sdebitiamoci.

Grazie alla nostra esperienza decennale rimarrà un controllo gratuito, a seguito del quale avrà la certezza che la banca o finanziaria non le ha trattenuto alcuna spesa aggiuntiva.

Nella maggior parte dei casi, ciò non accade.

A volte, però, dopo l’estinzione della cessione del quinto, la finanziaria invia al cliente un assegno corrispondente alle quote o rate pagate in eccesso.

Occorre specificare che tale somma non rappresenta in alcun modo una forma di rimborso.

In altri casi, al cliente potrebbe arrivare un assegno relativo al premio assicurativo non goduto, ma non è altro che una parte del rimborso totale.

Ciò non significa che hai ricevuto l’intero importo che ti spetta, dato che le spese caricate nei contratti di cessione del quinto, di solito non si limitano alla sola polizza assicurativa o alle sole rate insolute.

In ogni caso è sempre bene far valere i propri diritti e non lasciare al “silenzio assenso” il dubbio che in realtà ti abbiano trattenuto degli oneri.

Lo studio legale di Sdebitiamoci esaminerà la tua cessione del quinto anche in caso di rimborso automatico e, forte dell’esperienza decennale nel settore, saprà confermarti se i calcoli effettuati dalla banca o finanziaria sono corretti.

Il Cliente con la nostra società non ha alcun costo da sostenere. Da inizio pratica, fino al raggiungimento del Rimborso, dove il nostro operato verrà riconosciuto attraverso una percentuale sul recuperato.

Sdebitiamoci si fa carico di ogni spesa per i propri Cliente, dal pagamento che richiedono alcune finanziarie per i contratti da analizzare (da €10 a €75), alla mediazione tra le parti interessate (€48,80), alle spese per il Ricorso davanti all’Arbitro Bancario Finanziario (€20) fino alla Causa Giudiziale. Tutti i costi sostenuti dalla società non verranno detratti dal compenso finale. Molto importante; qualora l’esito della pratica dovesse dare esito negativo, Il Cliente non dovrà riconoscere nessun costo e compenso alla Società.

Il Rimborso può essere richiesto da molteplici professionisti. L’enorme differenza sta proprio nel risultato ottenuto. Sdebitiamoci vanta di un team di consulenti competenti e un ufficio legale interno composto da Dottori e Avvocati esperti in diritto bancario. Capaci di far ottenere il giusto Rimborso ai nostri Clienti. Percentuale di successo 98%, percentuale di qualitativa dal 95 al 100%. Il rischio di avviare una richiesta di Rimborso con un professionista che non sia esperto di Diritto Bancario è ottenere, come vediamo tutti i giorni, una percentuale qualitativa molto bassa tra il 30-35%. In conclusione se ho bisogno del pane vado dal panettiere e non dal salumiere. (FOTO TRANSAZIONE PAOLINCELLI)

Ogni pratica può intraprendere percorsi diversi che richiedono tempistiche differenti. Se il Cliente è in possesso del contratto completo e il conteggio estintivo la pratica potrebbe arrivare a conclusione in 30 – 60 gg. Se invece il Cliente è sprovvisto della documentazione necessaria, saremo noi a richiederli e come citato dall’Articolo 119 de TUB, le banche/finanziarie avranno 90 giorni di tempo per poterci fornire i contratti. Una volta ricevuti avverrà un’attenta perizia dal nostro Studio Legale che, qualora riscontrasse un’anomalia, andrà a richiedere direttamente il Rimborso alla finanziaria. Nel caso in cui la Finanziaria non fosse collaborativa nel riconoscere il Rimborso, Sdebitiamoci non abbandonerà la pratica ma si rivolgerà agli Organi competenti al fine ottenere quello che al Cliente spetta. (https://www.arbitrobancariofinanziario.it)

E tu cosa aspetti a contattarci?

SARONNO
Indirizzo: Viale S.J.E. De Balaguer, 6 – 21047
Località: Saronno VA
Tel: 0223164466
Fax: 0237928777
rimborso@sdebitiamocisrl.it

SARONNO
Indirizzo: Via F.Gaudenzio, 27 – 21047
Località: Saronno VA

RIMINI
Indirizzo: Viale A. Doria, 6 – 47921
Località: Rimini RM
Tel: 05411495948
rimini@sdebitiamocisrl.it

Consulta la privacy policy

Grazie, il tuo messaggio è stato inviato correttamente.
C'è stato un problema, riprova più tardi.