Noi vinciamo dove gli altri non vincono

Ecco alcuni esempi:

Fase 1:

Richiesta 🠖 la nostra società, a seguito di tutte le verifiche, invia il conteggio dell’ importo all’istituto bancario
richiede il rimborso di € 9.165,77 a titolo di:

Commissioni recurring anticipatamente pagate e mai rimborsate per la parte non maturata dall’aprile 2008;

Fase 2:

Diniego Banca 🠖 la banca propone una cifra molto inferiore rispetto a quella richiesta:

Sentenza - Sdebitiamoci - Rimborso cessione del quinto

Fase 3:

Ricorso 🠖 non ci accontentiamo, andiamo oltre: si ricorre in mediazione (la mediazione è una procedura extragiudiziale ad esito volontario, dove le parti e i loro avvocati si incontrano con un terzo soggetto neutrale ed imparziale detto mediatore, il cui compito è di aiutarli a raggiungere una soluzione concordata alla controversia).

Andiamo a richiede l’importo sottostante:

Si dichiara che il valore della controversia è pari ad € 9.165,77, oltre interessi e spese legali.

Fase 4:

Decisione 🠖 ecco la conclusione finale

Assegni - Sdebitiamoci - Rimborso cessione del quinto

Fase 1: Richiesta per due contratti

Nell’interesse del comune cliente si lamenta la mancata retrocessione delle voci di costo denominate “commissioni accessorie” e “spese fisse” in ottemperanza alla recente giurisprudenza comunitaria (cfr. Lexitor contro Santander). A tale titolo si chiede il rimborso nella misura stabilita dal Collegio di Coordinamento A.B.F. con la decisione numero 26525/2019 per un totale di € 810,98

Nell’interesse del comune cliente si lamenta la mancata retrocessione delle voci di costo denominate “commissioni accessorie” e “spese fisse” in ottemperanza alla recente giurisprudenza comunitaria (cfr. Lexitor contro Santander). A tale titolo si chiede il rimborso nella misura stabilita dal Collegio di Coordinamento A.B.F. con la decisione numero 26525/2019 per un totale di € 727,83

Fase 2: Diniego Banca

Per quanto sopra rappresentato, avendo adeguato la formulazione dei nostri contratti (sin dal 1° giugno 2011) alle sopra richiamate previsioni normative e regolamentari, ed in aderenza alle c.d. “linee orientative” contenute nell’ultima Comunicazione di Banca d’Italia n. 1475166/19 del 05/12/2019 (posto che il finanziamento in questione è stato estinto anticipatamente in data 08/01/2018, e pertanto precedentemente all’emanazione delle predette “linee orientative”), si rigettano sin d’ora le pretese restitutorie, per le ragioni che di seguito si vanno a rappresentare.

Fase 3: Ricorso per due contratti

In via principale, € 827,15 quale rimborso pro rata temporis delle commissioni accessorie ed € 236,66 a titolo di retrocessione pro rata teporis delle “spese fisse”, fatti salvi i diversi importi ritenuti corretti.

In via principale, € 925,20 quale rimborso pro rata temporis delle commissioni accessorie ed € 239,99 a titolo di retrocessione pro rata teporis delle “spese fisse”, fatti salvi i diversi importi ritenuti corretti.

Fase 4: Decisione

Il Collegio – in parziale accoglimento del ricorso – dichiara l’intermediario tenuto in favore della parte ricorrente alla restituzione dell’importo complessivo di euro 1.538,90 (millecinquecentotrentotto/90), oltre interessi legali dalla data del reclamo.

Fase 1: Richiesta

Si richiede la restituzione degli oneri su citati risultava doverosa ex articolo 125 sexies TUB. Pacifico il diritto della cliente di ricevere il rimborso di € 1.971,68, comprensivo dello storno della parte di premio assicurativo non goduto.

Fase 2: Diniego banca

Per quanto riguarda la richiesta di rimborso degli oneri per anticipata estinzione, la nostra Società, pur non ritenendolo dovuto in quanto non previsto dalle condizioni contrattuali a suo tempo sottoscritte e specificamente accettate dalla Cliente, nella volontà di preservare la buona relazione instaurata è disponibile a riconoscere a favore della Cedente la somma complessiva di euro 605,12

Fase 3: Ricorso

Voglia l’Ecc.mo Collegio adito dichiarare tenuta la resistente società al pagamento in favore del ricorrente del seguente importo € 1465,04.

Fase 4: Decisione

Il Collegio accoglie parzialmente il ricorso e dispone che l’intermediario corrisponda alla parte ricorrente la somma di € 1.828,60, al netto di quanto eventualmente già versato, oltre interessi legali dal reclamo al saldo.

E tu cosa aspetti a contattarci?

SARONNO
Indirizzo: Viale S.J.E. De Balaguer, 6 – 21047
Località: Saronno VA
Tel: 0223164466
Fax: 0237928777
rimborso@sdebitiamocisrl.it

SARONNO
Indirizzo: Via F.Gaudenzio, 27 – 21047
Località: Saronno VA

RIMINI
Indirizzo: Viale A. Doria, 6 – 47921
Località: Rimini RM
Tel: 05411495948
rimini@sdebitiamocisrl.it

Consulta la privacy policy

Grazie, il tuo messaggio è stato inviato correttamente.
C'è stato un problema, riprova più tardi.